Zona

(1988)

Scheda informativa

Si tratta di una rivista politica pubblicata nel 1988 da un gruppo editoriale chiamato “Zona Ltd.”. L’unico numero della rivista Zona presentava il sottotitolo “Neregulární periodický časopis států sovětského tábora” [“Rivista periodica irregolare degli stati del campo sovietico”], è uscito in formato A5 e aveva 76 pagine; era stampato usando la tecnica litografica e presentava una rilegatura in brossura con cartoncino.

La rivista Zona pubblicava saggi, interviste, commenti, analisi e informazioni. Si occupava principalmente di politica e storia dei paesi dell’Europa orientale (in particolare l’Unione sovietica, l’Ucraina, la Lituania, la Polonia, la Cecoslovacchia, l’Ungheria e la Romania), ma affrontava anche il problema del comunismo, i rapporti tra i paesi sopracitati (ad esempio tra la Polonia e la Lituania), l’attività delle iniziative indipendenti (come Charta 77 e il KOR) e delle case editrici indipendenti e forniva anche dei suggerimenti per sviluppare semplici tecniche di stampa. Tra i più importanti scrittori che hanno pubblicato nella rivista Zona citiamo, tra i vari, il ceco Zdeněk Mlynář, i polacchi Leszek Kołakowski, Adam Michnik e Sławomir Mrożek, il russo I. Kurganov e l’ungherese György Schöpflin. Si trattava esclusivamente di traduzioni di articoli apparsi nelle riviste polacche indipendenti, nelle riviste dell’esilio o in quelle che venivano pubblicate in Occidente (come ad esempio Der Spiegel o Le Figaro); i contributi venivano firmati con il vero nome dell’autore oppure venivano pubblicati in modo del tutto anonimo.

a cura di Stefania Mella